GBD canne fumarie

Notizie

Il 30 Dicembre 2013  la Regione Lombardia ha pubblicato il D.G.R. 20 dicembre 2013 n. X/1118 – aggiornamento delle disposizioni per l’esercizio, il controllo, la manutenzione e l’ispezione degli impianti termici. Alla di base del D.G.R c’e’ il recepimento del DPR 74 del 2013 ma la Regione è andata oltre, ad esempio prevedendo un capitolo per i generatori a biomassa. Si tratta di una norma di primaria importanza per le aziende che effettuano manutenzione ed installazione di impianti termici e pertanto riteniamo sia assolutamente indispensabile che gli operatori vengano immediatamente informati soprattutto sugli aspetti più sensibili.

E’ prevista “La targatura degli impianti” in vigore dal 1° agosto 2014 che va eseguita :

Al momento dell’installazione;
Alla prima manutenzione utile.

Il sistema di distribuzione coinvolgerà gli operatori del settore inoltre per gli impianti centralizzati è possibile il coinvolgimento sia di Terzi responsabili che degli Amministratori di condominio nella produzione delle targhe da apporre in corrispondenza della centrale termica.

La Legge n. 9 del 21 febbraio 2014 pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale Serie Generale n. 43 modifica inoltre la definizione di Terzo Responsabile, prima indicato come “persona giuridica”, mentre ora si definisce come “impresa”.  Verrà agevolata anche la realizzazione di analisi del parco impianti esistente sul territorio regionale, ai fini del miglior monitoraggio della qualità dell’aria e della costante diffusione degli impianti a fonte di energia rinnovabile.

Per quanto attiene ad uno dei temi più delicati, la periodicità dei controlli, la Regione ha di fatto ribadito la propria impostazione originale di distinguerli fra quelli ai fini della sicurezza e quelli finalizzati all’efficienza energetica: scelta che sicuramente creerà non pochi problemi; il DPR 74/2013 aveva invece previsto per le caldaie a gas fino a 100 kW l’effettuazione dei controlli per l’efficienza energetica ogni 4 anni.

Sicuramente nell’ambito della targatura degli impianti sono di fondamentale importanza i sistemi di scarico dei prodotti della combustione, quali Camini, Canne Fumarie, condotti da fumo o da intubamento. GBD si è preparata a questa importante novità, con una svariata quantità di soluzioni per intervenire nell’ambito di qualunque necessità come per esempio l’obbligo di portare i fumi a tetto (Legge 90 dal 31° agosto 2013 – salvo deroghe), con il sistema a camera d’aria che consente in ogni circostanza di realizzare uno scarico fumi a tetto o una specifica gamma di prodotto professionale in acciaio inox per le biomasse legnose del pellet.

Tra le novità, una nuova definizione di impianto termico, ora molto più ampia comprensiva anche delle stufe, caminetti e gli apparecchi di riscaldamento localizzato ad energia radiante; tali apparecchi, se fissi e se la somma delle potenze nominali del focolare degli apparecchi al servizio della singola unità immobiliare è maggiore o uguale a 5 Kw.

Non sono considerati impianti termici i sistemi dedicati esclusivamente alla produzione di acqua calda sanitaria al servizio di singole unità immobiliari ad uso residenziale ed assimilate.

Restano esclusi dall’ambito di applicazione:

- gli impianti di climatizzazione invernale degli ambienti e/o per la produzione di acqua calda sanitaria costituiti esclusivamente da pompe di calore e/o collettori solari termici la cui somma delle potenze termiche utili sia inferiore a 12 kW;

- gli impianti per la climatizzazione estiva composti da una o più macchine frigorifere la cui somma delle potenze termiche utili sia inferiore a 12 kW;

- i radiatori individuali, le cucine economiche, le termocucine e i caminetti aperti di qualsiasi potenza termica.

In sostanza, nulla cambia rispetto a prima per quanto concerne la periodicità della manutenzione e della verifica di combustione degli impianti per tutto il territorio lombardo; i controlli devono essere effettuati almeno una volta ogni due anni per impianti termici alimentati a combustibile gassoso se di potenza nominale al focolare complessiva inferiore ai 35 kW (quasi tutte le caldaie di casa), annualmente per tutti gli altri impianti termici (condomini, ecc.). Annualmente anche per gli impianti alimentati da combustibile solido come il pellet per portata termica da 5 a 116 kW.

Alcune delle principali novità introdotte dal DGR riguardano, invece:

l’implementazione del catasto, con l’obbligo dell’inserimento degli impianti a biomassa e climatizzazione estiva, è prevista anche la trasmissione dei modelli dichiarativi esclusivamenteattraverso la piattaforma informatica di CURIT (Catasto Unico Regionale Impianti Termici);

- le comunicazioni che il Terzo Responsabile deve fare agli enti preposti al controllo (incarico, revoca), da effettuare entro e non oltre i 10 giorni lavorativi;

- dal 1 agosto 2014 tutti gli enti locali attiveranno la funzione del portafoglio digitale, di conseguenza resterà l’obbligo del versamento per il bollino ma lo stesso non sarà più da apporre sulla documentazione;

- sempre dal 1 agosto 2014 in fase di installazione o manutenzione del impianto bisognerà apporre la targa dell’impianto;

- verranno sostituiti durante l’anno i libretti di impianto e centrale e i rapporti di controllo tecnico;

Vengono ripresi anche i concetti del “patentino del frigorista” ribadendo che “ per gli impianti composti da apparecchiature fisse di refrigerazione, di condizionamento d’aria e pompe di calore contenenti gas fluorurati ad effetto serra, il personale e la ditta installatrice e manutenzione devono essere certificati come previsto dal D.P.R: 43/2012.

GBD desidera ringraziare con questo video tutti i visitatori che sono intervenuti presso la 39° Mostra Convegno MCE Expocomfort che si è tenuta a Milano dal 18 al 21 marzo 2014, la più importante manifestazione fieristica italiana dedicata al settore Termoidraulico.

Alla reception sono state superate 1250 registrazioni, segno tangibile dell'attenzione dedicata alle novità presentate dall'azienda ma anche del piacere di incontrarci e di continuare a rendere il più possibile il nostro modello d'offerta rispondente alle aspettative e alle innovazioni del mercato.

Siamo solo all'inizio di un'anno ricco di novità e di innovazione che sarà nostra cura trasmettere con onore e grandissimo piacere a tutti coloro che lavorano con GBD.

Ancora una forte stretta di Mano a tutti da tutto lo staff GBD.

Carlo Bellieni e Paolo Grisoni

Il 20 febbraio 2014 è entrata in vigore la nuova norma UNI 11528 che riguarda la progettazione, l'installazione e la messa in servizio degli impianti a gas di portata termica maggiore di 35 kW di impianti civili extradomestici a gas della 1a, 2a e 3a famiglia, nonché alla installazione di apparecchi installati in batteria o in cascata qualora la portata termica complessiva risulti maggiore di 35 kW. Si applica anche ai rifacimenti di impianti civili extradomestici o parte di essi. La norma non si applica agli impianti a gas realizzati specificatamente per essere inseriti in cicli di lavorazione industriale e a quelli trattati dalla UNI 8723.

Tutta la gamma di prodotti GBD per impianti extradomestici è pienamente rispondente alle caratteristiche della UNI 11528 e studiata appositamente per realizzare nella massima sicurezza ogni soluzione scarico fumi. Per la realizzazione di collettori da fumo in cascata o in batteria, sono disponibili sia nella gamma INOX che nella gamma PLASTICHE gli elementi collettore.

Il nostro reparto progettazione è altamente specializzato per la realizzazione di impianti extradomestici di qualunque configurazione e dimensione, contattalo pure per realizzare le soluzioni GBD.

G.B.D. Spa partecipa a Mostra Convegno Expocomfort di Milano dal 18 al 21 Marzo 2014 al Padiglione 4 Stand S29 T28.

In occasione della più importante manifestazione fieristica italiana dedicata al settore Termo Idraulico, presenteremo il nuovo “Manuale delle canne fumarie” 2014, con soluzioni, normative, progettazione e catalogo-listino.

Via spettiamo al nostro Stand per illustrarvi tutta la nostra ampia gamma prodotti dedicata allo scarico dei prodotti della combustione e tutte le Novità 2014 che stiamo sviluppando.

GBD Spa partecipa a Progetto Fuoco - Verona dal 19 al 23 febbraio 2014 - con uno stand dedicato ai sistemi fumari per le biomasse legnose.

La nostra posizione in fiera è: PADIGLIONE 3 - STAND D23

 

Verrà presentato il nuovo sistema per le stufe a pellet  N/PL in acciaio inox con verniciatura a 550°C ed il sistema di attraversamento tetto Rooftherm IB per prevenire gli incendi dei tetti mediante un sistema a lama d'aria che provvede costantemente a disperdere il calore utilizzando solo aria dell'ambiente esterno. Adifferenza di tutti gli altri sistemi Rooftherm IB non disperde il calore dell'ambiente verso l'esterno e risolve un punto nevralgico nella progettazione degli edifici ad alta efficienza energetica.

Vi aspettiamo presso il nostro stand per illustrare le caratteristiche dei sistemi GBD.

Siamo lieti di comunicare che saremo presenti alla fiera KLIMAHOUSE di Bolzano dal 23 al 26 gennaio 2014. GBD esporrà le proprie soluzioni per lo scarico dei prodotti della combustione finalizzate all'efficienza energetica ed al risanamento nell'edilizia.

La nostra posizione in fiera è: PADIGLIONE CD Stand C18/6

Particolare risalto verrà dato al sistema di attraversamento tetto Rooftherm IB per prevenire gli incendi e risolvere il punto nodale del test di tenuta negli ambienti: "blower door test", mediante un sistema a lama d'aria che provvede costantemente a disperdere il calore utilizzando solo aria dell'ambiente esterno.

Scarica documentazione

A differenza di tutti gli altri sistemi Rooftherm IB non disperde il calore dell'ambiente verso l'esterno e risolve un punto nevralgico nella progettazione degli edifici ad alta efficienza energetica.

Contiamo quindi di stimolare interesse e generare una maggior domanda a chi fosse particolarmente interessato alla soluzione proposta da GBD, nell'ambito di un evento specificatamente dedicato al tema dell'efficienza e risparmio energetico

Pagina 3 di 5